IOSS

IOSS

Il nuovo punto di riferimento per l'operatore socio sanitario

Procedura per la rilevazione della temperatura corporea

La procedura per eseguire correttamente la rilevazione della temperatura corporea dell'assistito

Giuseppe Pignataro

2 min di lettura

OBIETTIVI

• Monitorare la temperatura corporea dell’assistito.

INDICAZIONI

• Ricercare i segni di una eventuale alterazione della temperatura secondo i piani di lavoro stabiliti dall’UO e le indicazioni infermieristiche specifiche in base alle condizioni dell’assistito.

MATERIALE OCCORENTE

• Termometro digitale • Contenitore (reniforme o barattolo) • Alcool denaturato

TECNICA DI ESECUZIONE

• Lavarsi le mani ed indossare i guanti monouso • Asciugare il termometro qualora sia immerso in una soluzione disinfettante • Contare i termometri a disposizione e controllare che la temperatura di partenza corrisponda a 35°C. • Controllare che nella sede di rilevazione (ascelle o inguine) non vi siano alterazioni e che la cute sia asciutta e integra • Aiutare l’assistito ad assumere una posizione confortevole e posizionare il termometro adeguatamente per una corretta rilevazione (bisogna porre particolare attenzione ai pazienti non autosufficienti) • Se la rilevazione è ascellare bisogna porre il termometro sotto l’ascella e far piegare il braccio sul torace, in modo che il bulbo sia a contatto con la cute • Tenere il termometro il termometro fino al rispettivo segnale acustico • Togliere il termometro, leggere la temperatura e asciugarlo • Registrare la TC nell’apposita grafica • Pulire e disinfettare i termometri (bisogna detergerli e disinfettarli con clorossidante elettrolitico al 2% (antisapril) per 15 minuti) • Controllare e contare il numero dei termometri in modo che sia identico a quello precedentemente conteggiato all’inizio della procedura • Rimuovere i guanti • Lavarsi le mani

COMUNICAZIONI ALL’INFERMIERE/REGISTRAZIONI

• Eventuali temperature superiori e inferiori a quelle di normalità (36-37 °C). • In caso di ipertermia precisare i sintomi dell’assistito (dolore, brivido, iperidrosi). • Se la TC è superiore ai 38 gradi bisogna informare tempestivamente l’infermiere.

IMPORTANTE

In caso di grave ipertermia (legata anche ad altri sintomi, per esempio a brividi) bisogna avvisare direttamente e il più tempestivamente possibile l’infermiere.

Post recenti

Categorie

Info su

IOSS è creato e gestito in modo gratuito da operatori socio sanitari.