in

Lavaggio delle mani dell’assistito

OBIETTIVI

  • Prevenire infezioni ed infiammazioni.
  • Mantenere una adeguata igiene personale.
  • Garantire il benessere psico-fisico.
  • Facilitare la cura delle unghie.
  • Educare l’assistito sulle modalità dell’effettuazione delle cure igieniche
  • Mantenimento delle capacità residue.

INDICAZIONI

  • La procedura va effettuata e fatta effettuare a tutti gli assistiti che sono parzialmente o totalmente indipendenti. 
  • La procedura va eseguita la mattino, prima e dopo i pasti ed al bisogno.

MATERIALE OCCORRENTE

Sul carrello pulito:

  • Contenitore o bricco con acqua tiepida
  • Catino
  • Spazzola per unghie morbida e monouso
  • Taglia unghie o forbice
  • Limetta di cartone
  • Solvente per unghia (se necessario)
  • Crema idratante
  • Sapone detergente
  • Telo o traversa monouso
  • Asciugamano
  • Guanti monouso non sterili

TECNICA DI ESECUZIONE

  • Informare l’assistito sulla procedura che si andrà ad effettuare.
  • Lavarsi le mani.
  • Indossare i guanti monouso.
  • Rimuovere lo smalto, qualora sia presente, in quanto un letto ungueale pulito favorisce l’osservazione del colorito delle unghie e permette un corretto utilizzo del saturimetro.
  • Tagliare le unghie, su volontà dell’assistito o se necessario.
  • Bagnare le mani dell’assistito.
  • Insaponare le mani e spazzolare le unghie dell’assistito.
  • Risciacquare scrupolosamente le mani dell’assistito e controllare attentamente che non sia rimasto nessun residuo di sapone.
  • Asciugare accuratamente le mani dell’assistito e limare le unghie, se volontà dell’assistito o se necessario.
  • Riordinare il materiale.
  • Togliersi i guanti.
  • Lavarsi le mani.

COMUNICAZIONI ALL’INFERMIERE/REGISTRAZIONI:

Segnalare all’infermiere le capacità di eseguire la procedura da parte dell’assistito, l’aspetto della cute, l’eventuale presenza di lesioni o arrossamenti.

IMPORTANTE

Utilizzare preferibilmente il materiale dell’assistito qualora sia disponibile.

Cercare di stimolare il più possibile le capacità residue dell’assistito e sostituirsi a lui solo in caso di necessità.

Preferire l’utilizzo di saponi liquidi con Ph neutro ed evitare l’utilizzo di saponi solidi, che se bagnati, rappresentano un ricettacolo per i germi.

Avatar

Written by Giuseppe Pignataro

Operatore Socio Sanitario

Rispondi

dispositivi di protezione individuale

Dispositivi di protezione individuale (DPI)

Supporto Nutrizionale

Una panoramica sul supporto nutrizionale